Non ci resta che piangere

COMPRA / SHOP


ITA
ENG

 

Cast

Regia: Roberto Benigni e Massimo Troisi
Sceneggiatura: Massimo Troisi, Roberto Benigni e Giuseppe Bertolucci
Genere: Commedia, Italia 1984
Durata: 1h 47'
Scenografia:Francesco Frigeri
Musiche: Pino Donaggio
Costumi: Enzo Altieri - Farani sartoria S.r.l.
Produzione: Mauro Berardi e Ettore Rosboch per la Yarno Cinematografica e la Best International Fil.e la Best International Film
Interpreti: Massimo Troisi (Mario), Roberto Benigni (Saverio), Carlo Monni (Vitellozzo), Amanda Sandrelli (Pia), Iris Peynado (Astiatha, giovane guerriera), Paolo Bonacelli (Leonardo), Livia Venturini (Parisina)


Trama

Saverio, maestro elementare e il bidello Mario, fermi con la macchina a un passaggio a livello eterno, cercano una via d'uscita d'emergenza, vengono sorpresi da un temporale e riparano per la notte in una vecchia locanda, dentro la quale si destano l'indomani inspiegabilmente immersi in un improbabile anno 1492. Tentano goffamente di assumere l'abbigliamento, il linguaggio e le usanze d'epoca e si trovano implicati in farsesche avventure, finché a Saverio spunta l'idea - visto che è l'anno 1492 - di correre in Spagna a fermare Cristoforo Colombo, per impedirgli di scoprire l'America, da cui vengono infiniti mali, a cominciare dal vezzo linguistico dell' "okey" diffuso fra noi in maniera così pecoreccia. Nel tragitto incorrono in altre avventure, fra le quali l'incontro con un'amazzone di colore e poi con Leonardo Da Vinci, che tentano di erudire sulle novità scientifiche, con la loro saputa ignoranza anni '80, per cui ritardano e arrivano a Palo dopo che Colombo è già salpato. Mentre, spompati, s'apprestano a ritornare sui propri passi, avvertono lo sbuffare e lo sferragliare di una locomotiva. Speranzosi, si precipitano verso i binari, sicuri di esser riapprodati al secolo XX, se non che dalla locomotiva si sporge compiaciuto Leonardo...che ha imparato la lezione. Veramente "non resta che piangere".

(da www.cinematografo.it)

Al più presto inserirò il mio articolo; questo film ha una particolarità che forse non tutti conoscono, ci sono 2 versioni, con 2 finali differenti, in uno, quello descritto qui sopra, il film si conclude con l'incontro di Leonardo sul treno, nell'altra versione, invece, i protagonisti si innamorano dell' amazzone e si assiste ad una serie di avventure all'interno del suo castello, in questa nel finale, i 2 trovano la strada per tornare indietro nel tempo.


Note di produzione

Alcune scene del film sono state girate nel Parco "La Selva" di Palliano.
Il film, pur se non bissando l'incredibile successo del primo, ha fruttato Lit.5.772.667.000 soltanto per quanto riguarda le prime visioni.
1.137.927.000 biglietti hanno permesso al film di essere in vetta alla classifica degli incassi della stagione cinematografica 1984/1985, scavalcando film come Ghostbusters ed Indiana Jones ed il tempio maledetto, evidenziando la potenza del cinema italiano, la bravura e la professionalità di M. Troisi, che, qui con Benigni, ha messo in secondo piano i campioni di incasso delle produzioni d' oltreoceano.
Questo film è stato recentemente dato, per la prima volta, nella Repubblica Ceca presentato dal critico cinematografico Zderek Zaoral.


Altro

Il giudizio dei critici
Michele Anselmi su "L'Unita'" del 21 Dicembre 1984
Vedendo Non ci resta che piangere i dubbi si accavallano e s'incrociano, lasciando anche lo spettatore più' ben disposto un vago senso di insoddisfazione. Il fatto e' che, a dispetto del titolo autoironico, pensato e diretto in amicizia stenta ad accendere il sorriso.

Fausto Gianì su "Paese Sera" del 21 Dicembre 1984
Dapprima convinti di accettare la nuova situazione, Mario e Saverio, riluttante il primo e di buon grado il secondo, decideranno che la vita continua e tanto vale la pena godersela......Mario sedurrà' una bionda donzella cantandole canzoni d'oggi come "Volare", "Yesterday" e "Fratelli d'Italia" spacciandole come proprie composizioni. Saverio cercherà' di suggerire a Leonardo da Vinci d'inventare il treno, il lapsus freudiano, il semaforo e la lotta di classe......Va da se' che la trama e' un pretesto, un ballon d'essai per collaudare il nuovo tandem comico.


Locandine

 



Pagina visitata 182228 volte




E-wave.it by Francesco Magagnino
© 1999-2002 - Copyright By Francesco Magagnino e "eWave.it" - Tuttobenigni.it è un sito amatoriale senza fine di lucro realizzato da Francesco Magagnino, per maggiori informazione visitare la pagina dei credits.